Ricordo il giorno in cui abbiamo scoperto che la nostra gatta, Pumpkin, aveva il cancro. Era una calda giornata autunnale e Pumpkin era raggomitolata nel suo solito posto al sole. Io e mio marito eravamo seduti sul divano a parlare, quando notammo che Pumpkin sembrava avere problemi di respirazione. L'abbiamo portata dal veterinario che ha effettuato alcuni esami. I risultati hanno mostrato che Pumpkin aveva un tumore nel petto e la prognosi non era buona. Eravamo sconvolti. Pumpkin aveva solo sei anni e le volevamo un bene dell'anima. Decidemmo di darle la migliore vita possibile il più a lungo possibile e ci assicurammo che avesse tante coccole, letti morbidi e i suoi cibi preferiti. Ci ha spezzato il cuore quando è morta pochi mesi dopo, ma conserviamo il tempo trascorso con lei.

La peggiore preoccupazione di chi ha un animale domestico è la mancanza del proprio caro amico. Per coloro che hanno vissuto la perdita, di solito c'è una storia dolorosa da raccontare sulla fine dell'amato cane o gatto. Da una persona animale all'altra, vediamo l'estremo dolore e la fame che si prova dopo la perdita. Non esiste un modo corretto di elaborare il lutto e di superare il processo, poiché ognuno percorre un cammino diverso con l'amante. L'amante può rappresentare una persona, un parente, un amico stretto o un amico di lunga data. I cani e i gatti durano in media 13 anni, un tempo sufficiente per partecipare e dormire nel cuore. Diventano parte integrante della casa e della vita quotidiana. La routine mattutina non può essere completa senza aver giocato a recuperare o aver fatto una passeggiata con il cane o una coccola con il felino".

Decidere di sopprimere il proprio compagno animale è una delle decisioni più difficili che si possano prendere per il proprio animale. Tuttavia, se siete proprietari di un animale domestico, può arrivare il momento in cui dovete aiutarlo a passare dalla vita alla morte, con l'aiuto del vostro veterinario, nel modo più indolore e pacifico possibile. L'eutanasia per un animale domestico amato è una decisione molto personale e di solito viene presa dopo una diagnosi di malattia terminale e con la consapevolezza che l'animale sta soffrendo molto. Le scelte per il vostro animale domestico devono essere informate dalla cura e dall'amore che provate per l'animale. Tra le cose importanti da considerare ci sono: Se decidete che porre fine alle sofferenze è nell'interesse del vostro animale, prendetevi il tempo necessario per creare un processo che sia il più sereno possibile per voi, il vostro animale e la vostra famiglia. Potreste decidere di trascorrere l'ultimo giorno a casa con l'animale per dirgli addio, oppure di fargli visita all'ospedale per animali. Potete anche scegliere di essere presenti durante l'eutanasia del vostro animale, oppure di salutarlo prima e rimanere nella sala d'attesa del veterinario o a casa. Si tratta di una decisione individuale per ogni membro della famiglia.

Alcuni dicono che non darebbero mai in affidamento un animale perché sarebbe troppo difficile dire addio quando la creatura viene adottata, ma prendete questa scelta. Può essere difficile dire addio alla creatura a cui ci si è affezionati, ma è fondamentale pensare che, aprendo la casa, si sta mantenendo una vita e ogni animale che si affida è una nuova vita salvata. Diventate una parte importante dell'organizzazione che si occupa di mantenere gli animali domestici senza casa, non limitandovi a dare un sentimento a quell'animale in particolare, ma apportando un cambiamento per tutte le creature.

it_ITIT

Pin It on Pinterest

Cosa dicono i nostri clienti
131 recensioni